martedì, agosto 23

Harley Quinn, il Joker e il sadomasochismo

 
 Nel mondo del fumetto una delle migliori rappresentazioni del caos è la figura del Joker, mentre Batman subisce trasformazioni con l' andare dei decenni, dal giustiziere assassino degli anni quaranta, al milionario pieno di gadget che beve gassosa fingendo che sia champagne, la sua nemesi subisce meno trasformazioni, rimanendo pressappoco fedele alla sua natura di imprevedibile criminale che si diverte a seminare terrore più che arricchirsi con i suoi piani criminali. 

Questo almeno fino a che i lettori di Batman attraverso un sondaggio promosso dalla casa editriche non decidono che il secondo Robin di nome Jason Tood, non debba morire. Ed ecco che emerge un aspetto nuovo del Joker, prima sottointeso e da un certo momento in poi chiaro e lampante, è un personaggio sadico che gode del dolore altrui. In The Killing Joke, se ne raggiunge l'apice. 

In una fortunata serie televisiva forse per stemperarne la figura violenta e caotica gli si affianca sporadicamente una giovane seguace, Harley Quinn (se siete interessati alla sua evoluzione come personaggio cliccate sul link). Il primo aspetto che si nota è l' amore che prova per il Joker e l' assoluta dipendenza che questo sentimento genera. 

Siamo di fronte alla prima coppia sicuramente sadomaso dei comics. 

immagine tratta dal fumetto "Mad Love" in cui Harley per la prima volta dimostra a tutti il suo attaccamento al Joker


giovedì, agosto 18

Burkini o bikini




Volendo dire la mia sulla polemica del costume da bagno che rispetterebbe dettami e sensibilità religiose maomettane, la prima impressione è stata quella che come accade in molte realtà umane alcuni hanno trovato il modo per guadagnarci.
Ed ecco che se non nel taglio e nell' indossabilità per quanto possibile ci si sbizzarrisce con colori e piccoli decori non vistosi.

Quello che ho notato è che nel pubblicizzarle, le pose, gli ammiccamenti, il voler far trasparire la felicità nell' acquisto di quel prodotto di base sono i medesimi.














martedì, agosto 2

alluce p



Tornerò a Settembre con il normale andamento del blog, con un libro per giunta ma che introdurrà uno specifico argomento sul bdsm, per cui più in sintonia con la linea di pubblicazione.
 L' estate è fatta per leggere, sperando di portare novità e curiosità in chi qui capita. 

Ho creato una nuova sottosezione all' etichetta "Cultura Amore ed Erotismo",  "Oriente", che raccoglie libri e film appunto Orientali che hanno pertinenza con la succitata sezione.

sabato, luglio 30

matrimonio gay o unione civile




Ho letto questa mattina un articolo su Wired, dove praticamente si porta avanti la teoria secondo cui per correttezza di cronaca le varie notizie che riportano delle prime unioni gay e dei vari ostracismi se ve ne sono da parte di alcuni sindaci politicizzati, non dovrebbero chiamarsi matrimoni ma unioni civili.


lunedì, luglio 25

le sillabe dei racconti



Continua l' appuntamento estivo con la lettura, per poi riprendere il normale corso del blog a Settembre.
Ho scelto per questo piccolo spazio autori, ma soprattutto autrici, che parlassero del Giappone, sia in maniera romanzata che analitica. Passo necessario per comprendere meglio quello che si legge, perché essendo una realtà tanto lontana a volte si ha bisogno di qualcuno che consigli, molto più che per altre realtà letterarie.
Quando mi trovai in mano l' autrice del libro che presento devo ammetterlo lo scelsi per il titolo, non lessi sinossi, non feci caso alla copertina, solo al titolo: diciassette sillabe , composto da racconti.
Mi  diede l' idea di qualcosa di semplice, ma allo stesso tempo di componibile in molti modi.
Scoprì che il titolo non tradiva il contenuto.